HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione

Ricerca avanzata

TEMI

arte aspirazioni colori contatti con altri paesi costumi emigrazione flora e fauna gente geografia giornalismo istruzione italia ed europa leggende limiti lingua modi di dire nazioni extraeuropee religiositÓ riferimenti letterari storia

Arte

Lanusei, Tipografia Sociale, 1885

Ritedda di Baricau

Marcello Cossu

p. 48
Da questo passo di Dante si è conchiuso che le donne della Barbagia della Sardegna erano lascivissime; e si è arrivato sino a dire ch'esse andavano solo coperte con un velo trasparente, detto Pirgolato, così che mostravano tutte le parti del corpo, perchè ( aggiunge il commentatore ) vi è un gran calore.

arte, geografia, italia ed europa, lingua

p. 48
Che la Barbagia di Sardinia assai Nelle femmine sue è più pudica, Che la Barbagia dov'io la lasciai.
DANTE

arte, geografia, riferimenti letterari

pp. 49-50
In Insula Sardinia est montana alta quae dicitur la Barbagia, et quando Ianuenses retraxerunt dictam insulam da manibus infidelium, nunquam potuerunt retraehere dictammontanam in qua habitat gens barbara et sine civilitate, et feaminae suae vedunt indutae subtili Pirgolato ita quod omnia membra ostendunt inoneste; nam est ibi magnus calor; et notat Florentiam Barbargiam simi litudinarie quia vedun illae dominae scollatae, et ostendum – etc. ( Note ai v.94, 95, 36,37 dell'ed. P.B. Longobardi, Roma 1821 ) - Per poco che si voglia leggere con attenzione il passo del gran Poeta di sopra citato, ognuno vede che, parlando delle donne fiorentine, dice espressamente che le donne della Barbagia erano più pudiche di esse: ciocchè è ben diverso da quanto hanno voluto fargli dire i commentatori, quasi veleesse dire, che se le donne d'un paese civilizzato, qual'era Firenze, andavano col seno nudo, quelle d'un paese riputato barbaro dal suo nome, non andavano così. Converrà anche riflettere, che la Barbagia è un paese montuoso, il più elevato di tutta l'Isola, dove l'inverno si sente più rigido ed il freddo vi regna una gran parte dell'anno - It. Della Marmora.

arte, geografia, italia ed europa, lingua, riferimenti letterari

p. 51
Per compiere questo ravvicinamento, debbo soggiungere che nei detti villaggi si trova qualche volta il caso del gozzo specialmente tra le donne. Io stesso ( dice La Marmora ) ho visto un veritabile tipo di cretinismo. Ora io lascio alle persone competenti, il decidere se il gozzo, l'idiotismo e il cretinismo siano l'effetto delle vicinanze della montagna, o se siano l'effetto dell'acqua che bevono prodotta dalla neve.

arte, lingua, riferimenti letterari

p. 61
Voi che salite questo verde monte E il silenzio cercate Dov'è più folto il bosco e chiaro il fonte, Anime innamorate, Pietà di me! 
L. STECCHETTI

arte, colori, geografia, riferimenti letterari

Indietro...... 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 ......Avanti
 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |