HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione
GLOSSARI

Condaxi Cabrevadu

Predu Mura. Sas poesias d'una bida

Il condaghe di San Gavino

Agricoltura di Sardegna

Il registro di San Pietro di Sorres

Il condaghe di San Michele di Salvennor

Il condaghe di Santa Maria di Bonarcado

Sa Vitta et sa Morte, et Passione de sanctu Gavinu, Prothu et Januariu

PAGINE CORRELATE

Pubblicazioni

Seleziona un glossario: Lettera:

Opera di riferimento: Agricoltura di Sardegna

Armidda, s. f. sing. serpillo (Thymus Serpylum L.) sorta di timo chiamato anche ‘timo cedrato’, inteso generalmente per il vero timo(Thymus vulgaris). Il Paulis, nel suo “I nomi popolari delle piante in Sardegna”, rimanda al gr. hérpyllos dal v.bo hérpo = striscio > (H)ERPYLLUS, (H)ERPYLLUM. Per spiegare la presenza della nasale bilabiale il Paulis pensa ad un incrocio con ARMILLA (Peganum harmala L.), mentre il Wagner nel DES riporta un’ipotesi di J. Svennung che notava una certa rassomiglianza del lemma col sinonimo toscano sermollo. In “Agricoltura di Sardegna” di A. Manca Dell’Arca, parte quarta, capo IV, pag. 238.


 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |