HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione

GIORGIO ALEO


Nuoro, Ilisso, 1998
Storia cronologica del Regno di Sardegna dal 1637 al 1672
Giorgio Aleo

CAPITOLO I

Si descrivono brevemente l’ubicazione dell’Isola, i vari
accadimenti e i governi che ha avuto in epoche passate.

L’isola di Sardegna è ubicata nel Mediterraneo: a levante ha il mar Tirreno, a ponente il mare di Sardegna, a mezzogiorno il mare d’Africa ed a tramontana il mare di Corsica. Ha una figura più lunga che larga, con forma di piede umano. Perciò anticamente veniva chiamata Ichnusa o Sandaliotis. Infine è stata chiamata Sardegna: da Sardo, figlio di Ercole, che l’occupò e la popolò. È posta all’inizio del quarto clima al parallelo 34, dalla parte di mezzogiorno; si estende così verso tramontana fino all’inizio del quinto clima. Secondo i moderni geografi è lunga 240 miglia, larga 80, con 700 miglia di circonferenza.
Per la fertilità del terreno e per l’abbondanza di grano, legumi, bestiame grosso e minuto, formaggi, cacciagione, frutta, minerali, acque ed ogni altra cosa necessaria non solo è autosufficiente ma produce per la Spagna, per l’Italia e per altri Regni. E non sarebbe seconda a nessun’altra regione del mondo se fosse popolata e ben coltivata.

 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |