HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione
ANTONIO MURA

biografia

opere

bibliografia

Nato a Nuoro il 24 luglio 1926 da Maria Antonia Bande Ticca e da Pietro, ramaio di origine isilese e poeta. Diplomatosi come ragioniere, collabora al periodico "Aristocrazia" fondato e diretto da Raffaello Marchi, animatore culturale e poeta. Si iscrisse alla facoltà di Scienze economiche e marittime di Napoli, dove si impegna come collaboratore della rivista anarchica "Volontà". Compie un primo tentativo di ritorno a Nuoro, ma è costretto a traferirsi in Germania a causa dell'imperante disoccupazione, finché non verrà assunto presso l'Associazione dei Commercianti. Nel 1968 vince il primo premio ad Ozieri nella sezione Poesia sarda. Oltre alla stesura di versi, si dedica attivamente alla traduzione, vincendo nell’omonima sezione il premio Ozieri nel 1970 con la versione in sardo di Poésie ininterrompue di Paul Eluard.

Muore a Bologna l’11 dicembre 1975.



Opere

Ammentos de emigrante, “La Nuova Sardegna”, 29 settembre 1968.

Ammentos de emigrante. Lamentu. Die de beranu, in G. PINNA, Antologia dei poeti dialettali nuoresi, Cagliari, Fossataro, 1969.

Lingua e dialetto. Poesie bilingui, Nuoro, Edizioni Barbaricine, 1971.

Su birde. Sas erbas. Poesie bilingui, a cura di M. Virdis, Nuoro, Ilisso, 1998.

Und wir, die klugen Mondmeister (traduzione tedesca di Lingua e dialetto. Poesie bilingui), a cura di W. Dietrich, Monaco, Verlag Huber & Klenner, 1982.

Su respiru iskurtamos, “La Nuova Sardegna”, 14 marzo 1972.

Kussertu, “La Grotta della Vipera”, I, 2, 1975.

Artu e grave inoke est su lamentu, “La Grotta della Vipera”, III, 10-11, 1978.

Ammentos de emigrante, in I poeti del premio Ozieri, vol. I, Cagliari, Edizioni Della Torre, 1981.

Billu, su zovaneddu, in I poeti del premio Ozieri, vol. II, Cagliari, Edizioni Della Torre, 1981.

Doch wenn dann, mit leuchtenden Augen (traduzione tedesca di Ma kando kin s’okru lukende), a cura di W. Dietrich, “Westermanns Monatshefte”, 3 marzo 1982.

Unu populu es kupinde sa zustissia. Mi naban sos amicos, in R. MANELLI-G. CARUBELLI, Trent’anni di poesia in Sardegna, Cagliari, Fossataro, 1982.

Solu sa luna, inoke, érema sorre. Su banduleri bendidore de ramene. Ke bbelas a su bentu. Prantar dessu kelu. Su respiru iskurtamus. Sos ispentumor dessa bida, in M. CHIESA-G. TESIO (a cura di), Le parole di legno. Poesie in dialetto del ‘900 italiano, Milano, Mondadori, 1984.

Poesia ininterrompia e Campusantu marinu. Traduzioni da Paul Eluard e Paul Valéry, a cura di D. Caocci, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2003.



Bibliografia

• s.a., Il poeta Antonio Mura di Nuoro vince il XIII Premio Ozieri per la poesia sarda, “La Nuova Sardegna”, 29 settembre 1968.

• G. PINNA, Antonio Mura in Antologia dei poeti dialettali nuoresi, Cagliari, Fossataro, 1969.

• R. MARCHI, Dialetto e cultura, in A. MURA, Lingua e dialetto. Poesie bilingui, Nuoro, Edizioni Barbaricine, 1971.

G. FILIPPINI, Lingua e dialetto. Poesie bilingui di Antonio Mura, “L’Unione Sarda”, 3 novembre 1971.

• S. PUTZU, I cognomi sardi e un poeta elegiaco, “L’Ortobene”, 20 novembre 1971.

• R. RUJU, La politica del poeta, “La Nuova Sardegna”, 19 marzo 1972.

• G. TELLINI, A. Mura, Lingua e dialetto. Poesie bilingui, “Il Ponte”, 31 agosto-30 settembre 1972.

• S. SALVI, Sardigna, in Le nazioni proibite, Firenze, Vallecchi, 1973.

• I. DELOGU, Due poeti dialettali della Sardegna d’oggi, “L’Unità”, 26 marzo 1973.

• S. SALVI, La minoranza di lingua sarda, Le lingue tagliate, Milano, Rizzoli, 1975.

• D. P. MINGIONI, A. Mura, il poeta solitario della speranza, “L’Ortobene”, 7 marzo 1977.

• A. SANNA, Poesia tradizionale e poesia moderna in Sardegna, in Linguaggio poetico e linguaggio musicale, a cura della Biblioteca “S. Satta” di Nuoro, Cagliari, Altair, 1981.

• R. MANELLI-G. CARUBELLI, Antonio Mura, in Trent’anni di poesia in Sardegna, Cagliari, Fossataro, 1982.

• C. PIRISI, Umanità e sardità di un poeta nuorese, “La nuova Città”, 3 maggio 1982.

• M. CHIESA-G. TESIO (a cura di), Antonio Mura, in Le parole di legno. Poesia e dialetto del ‘900 italiano, Milano, Mondadori, 1984.

• N. TANDA, Letteratura e lingue in Sardegna, Cagliari Sassari, Edes, 1991.

• N. PIRAS, Il rame e le terre fredde: Pietro e Antonio Mura, in F. COCCO (a cura di), L’amarezza leggiadra della lingua, Atti del Convegno “Tonino Ledda e il movimento felibristico del Premio di letteratura Città di Ozieri”, Ozieri, edizioni Il Torchietto, 1997.

• D. CAOCCI, Tra misura e dismisura: le traduzioni e il tirocinio poetico di Antonio Mura, “La Grotta della Vipera”, XXV, 85, 1999.

• D. CAOCCI, Tràdere, tradurre, tradire, “La Grotta della Vipera”, XXV, 85, 1999.

• N. TANDA, Un’odissea de rimas nobas. Verso la letteratura degli italiani, Cagliari, Cuec, 2003.

• S. PILIA, Poesia ininterrompia, “Nae”, III, 6, 2004.

• G. MARCI, In presenza di tutte le lingue del mondo, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2005.

 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |