HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione
ATTILIO DEFFENU

biografia

opere

bibliografia

Di Giuseppe e Giovanna Sechi. Nato a Nuoro il 28 dicembre 1890 e morto a Fossalta di Piave il 16 giugno 1918. Terzo di 11 figli, Nato in una famiglia fortemente politicizzata, manifestò sin da ragazzo vivi interessi culturali e politici. Entrato in contatto con gli esponenti democratici e socialisti che facevano capo a Sebastiano Satta, fu socio fondatore del primo circolo socialista nuorese (1907). Trasferitosi a Sassari, collaborò al settimanale “La Via” di orientamento socialista e libertario. Nel 1908, iscrittosi a Pisa nella facoltà di giurisprudenza, si inserì nei circoli di sinistra della città toscana. Collaborò alla rivista anarchica “Il Pensiero”, e a “La Lupa” di Paolo Orano. Laureatosi con una tesi su “La teoria marxista della concentrazione capitalistica”, tornò a Sassai, dove Michele Saba gli offrì la corrispondenza per la pagina sarda del “Giornale d’Italia”, di cui il Deffenu, sotto lo pseudonimo di Elia Spina, si servì come di un’arma politica per agitare i gravi problemi della Sardegna. Il Deffenu iniziò in questo periodo un’intensa corrispondenza con Nicolò Fancello. Trasferitosi a Milano nel 1913, divenne il legale dell’Unione sindacale e nel 1914 fondò la rivista “Sardegna”.

Interventista, prese parte, nella Brigata Sassari, alla prima guerra mondiale e vi trovò la morte in combattimento nelle vicinanze di Croce di Fossalta a soli 27 anni.

Opere

La Sardegna di fronte al nazionalismo e al protezionismo, “La Nuova Sardegna”, Sassari, 1913, n. 113.

Noi e gli altri, “L’Avanguardia”, 12 dicembre 1914.

Epistolario 1907-18, a cura di M. Ciusa Romagna, Cagliari, 1972.

• Scritti in varie riviste e giornali.

Teoria marxista del valore-lavoro, inedito.

La tendenza dei profitti al pareggiamento, inedito.

Bibliografia

• C. BELLIENI, Attilio Deffenu, “Volontà”, Cagliari, 30 settembre 1921.

• C. BELLIENI, Attilio Deffenu e il socialismo in Sardegna, “Il Nuraghe”, Cagliari, 1925, nn. 26, 29-30, 34.

• C. BELLIENI, Attilio Deffenu e il socialismo in Sardegna, Cagliari, Edizioni della Fondazione Il nuraghe, 1925.

• R. CIASCA, Bibliografia sarda, Roma, 1931-34, vol. II, p. 40, nn. 5341-5344.

• M. CIUSA ROMAGNA, Rapporti tra intellettuali e artisti in Sardegna, “Ichnusa”, 1958, n. 23.

• L. DEL PIANO, Attilio Deffenu e la rivista “Sardegna”, Sassari, 1963.

• G. SOTGIU, Alle origini della questione sarda, Cagliari, 1967.

• G. PIRODDA, Sardegna, Brescia, Editrice la Scuola, 1992, pp. 320-322.

• M. BRIGAGLIA, La Sardegna dall’età giolittiana al fascismo, in L. BERLINGUER-A. MATTONE (a cura di), Storia d’Italia. Le regioni dall’Unità a oggi. La Sardegna, Torino, Einaudi, 1998.

S. PILIA, I perché di viaggio nella Nuoro di primo Novecento, “Nae”, I, 1, 2002.

• N. TANDA, Un’odissea de rimas nobas. Verso la letteratura degli italiani, Cagliari, Cuec, 2003.

• G. MARCI, In presenza di tutte le lingue del mondo. Letteratura sarda, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2005.

 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |