HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione
GIUSEPPE ALBERTO DELITALA

biografia

opere

bibliografia

Nato ad Alghero il 27 marzo 1778 e morto ad Alghero il 18 ottobre 1800. Figlio di Francesco Delitala Tola e di donna Anna Maria Delitala. Di nobile famiglia, fu considerato un fanciullo prodigio per la sua capacità di imitare i classici, primo fra tutti Virgilio. A dodici anni vinse il concorso per un posto gratuito nel Collegio dei nobili a Cagliari, dove ebbe illustri maestri, fra cui Francesco Carboni, di cui parzialmente tradusse il poemetto De extrema Christi coena. Intrapresi gli studi legali, li abbandonò per dedicarsi alla poesia e godette in quel tempo l’amicizia di vari letterati. Tornato ad Alghero si dedicò allo studio della storia e della filosofia e a quello dello spagnolo e del francese, senza trascurare la poesia (schema di una tragedia sul saraceno Musetto). La sua opera fu raccolta e pubblicata dal concittadino Gianandrea Massala.

Opere

Versi di Giuseppe Alberto Delitala patrizio sardo algherese raccolti da Giannandrea Massala dopo la di lui morte, Genova, P. G. Api, 1802.

Bibliografia

• P. TOLA, Dizionario biografico degli uomini illustri di Sardegna, Torino, Tipografia Chirio e Mina, 1837-38, vol. II, pp. 17-21.

• P. MARTINI, Biografia sarda, Cagliari, Reale Stamperia, 1838, vol. II, pp. 15-20.

• G. SIOTTO PINTOR, Storia letteraria di Sardegna, Cagliari, Tipografia Timon, 1843-44, vol. IV, pp. 211-212, 260-270.

• R. CIASCA, Bibliografia sarda, Roma, 1931-34, vol. II, p. 71, n. 5632.

• R. BONU, Scrittori sardi, Cagliari, Editrice Sarda Fossataro, 1972, vol. I.

 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |